Don Fortunato di Noto

Il parroco anti pedofili: “Non mettete sui social le foto dei minori”

22 giugno 2019

“Serve l’educazione ai social network”. Non si stanca di ripeterlo don Fortunato Di Noto, sacerdote siciliano che ha fatto della lotta alla pedofilia la sua missione da ormai 30 anni, da quando ha ascoltato le testimonianze di bambini abusati. “Un gesto banale come mettere le foto dei minori sui social può diventare molto pericoloso – spiega il parroco -. A tutti i livelli, non c’è consapevolezza di questo rischio”.

Il sacerdote, presidente dell’associazione Meter Onlus contro la pedofilia e a tutela dell’infanzia, ha smascherato migliaia di siti con materiale pedopornografico e fatto scattare 23 operazioni internazionali. Don Fortunato da anni vive sotto scorta perché dietro al mondo della pedopornografia online si nascondono anche organizzazioni criminali.

Il parroco è stato protagonista di un incontro andato in scena ieri sera, venerdì 21 giugno, al teatro President di Piacenza in cui ha parlato, insieme ad esponenti della polizia, di pedofilia, sexting, cyberbullismo, bullismo e dei metodi per contrastarli.

Stasera, sabato 22 giugno, alle 20, subito dopo il Tgl, su Telelibertà andrà in onda l’intervista realizzata al parroco.

 

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza