Tragedia davanti alla discoteca

Fiori e messaggi per Ergi e Xhuljo, in ospedale la 30enne che li ha travolti. Polemiche per la scarsa illuminazione

1 luglio 2019


Rose bianche, girasoli, candele e messaggi di cordoglio sono stati depositati sulla Statale 45, davanti al Village dove l’atmosfera resta surreale. Quando non transitano le auto il silenzio resta assordante. Sabato notte un botto e poi la disperazione di una serata di spensieratezza che si è trasformata in tragedia. Due giovani vite spezzate, quelle di Ergi Skenderi e Xhuljo Kaja, 20 e 22 anni, hanno lasciato un vuoto incolmabile tra familiari e amici. A travolgerli sulla strada tra La Verza e Quarto, all’uscita dalla nota discoteca, intorno alle 3.30 di notte è stata la Reanult Twingo condotta dalla 30enne Irina Vetere risultata positiva all’alcoltest (cinque volte oltre il limite). La giovane è stata arrestata con l’accusa di duplice omicidio stradale e si trova ricoverata in ospedale ancora sotto shock, la sua prognosi è di 20 giorni. Tra le concause dell’incidente potrebbe esserci anche la scarsa illuminazione dell’area, i lampioni davanti al locale sabato notte, in base alle testimonianze, risultavano spenti.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE