Riduzione fondi

Fusioni comuni: allarme per i tagli, Alta Val Tidone perde 267mila euro

1 luglio 2019

“I Comuni dell’Emilia-Romagna che hanno scelto di intraprendere la strada virtuosa della fusione dovranno fare i conti con un taglio di quasi 5,7 milioni per l’anno 2019. Una doccia fredda per gli amministratori delle municipalità coinvolte e dei cittadini, i primi a essere danneggiati da questa drastica sforbiciata”. Lo ha detto l’assessora regionale al Bilancio e al Riordino istituzionale, Emma Petitti, in relazione alla pubblicazione del riparto del contributo erariale per le fusioni e incorporazioni dei Comuni. Una riduzione dei fondi che in Emilia-Romagna interessa 33 municipalità tra cui l’Alta Val Tidone, che unisce Caminata, Nibbiano e Pecorara e che passerebbe dai contributi del 2018 di 701mila euro a quelli del 2019 che ammontano a 434mila euro. 

“In Emilia-Romagna– prosegue l’assessora Emma Petitti- le fusioni rappresentano una grande opportunità strategica per i piccoli e medi comuni, sia per conseguire una governance efficiente che per fronteggiare la carenza di risorse finanziarie, problema ormai comune a tutti gli enti locali.

TABELLA CONTRIBUTI STATALI PER FUSIONI DI COMUNI

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza