Consiglio comunale

Scontro acceso tra Liberali e il sindaco Barbieri: “Non accetto ultimatum, se non vado bene basta dirlo”

15 luglio 2019

“Non accetto ultimatum se il sindaco non va più bene basta dirlo” non ha usato mezzi termini il primo cittadino Patrizia Barbieri nel rispondere a una critica mossa dal consigliere dei Liberali Antonio Levoni che oggi in consiglio le ha rinnovato l’invito a prendere in considerazione la possibilità di affidare a Francesco Rabboni di Forza Italia la delega alla disabilità: “Non c’è due senza tre” ha detto Levoni riferendosi la fatto di aver inoltrato la richiesta già altre volte senza aver ricevuto ancora risposta dal sindaco. Ormai da settimane i rapporti tra Liberali e Barbieri sono ai ferri corti e con oggi sembrano essere arrivati alla resa dei conti con l’energica reazione del sindaco.

Levoni ha replicato: “Non siamo noi a dare l’ultimatum se mai capiterà faremo altro”. Rabboni sentitosi chiamato in casa ha chiarito: “Non voglio che questo incarico metta in difficoltà il mio sindaco o che sia motivo di discussione”. Critiche sono arrivate anche dal consigliere della Lega Nelio Pavesi sul metodo utilizzato per scegliere il nuovo presidente”.

Il sindaco ha concluso con un riferimento all’arresto di Caruso: “Non si può fermare una città perché c’è il pericolo della ‘ndrangheta – dobbiamo andare avanti e crescere”. 

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE