Coldiretti

Il nuovo direttore Bressanutti: “Puntare su tipicità e sicurezza alimentare”

31 luglio 2019

Completato il passaggio di consegne con il suo predecessore, Claudio Bressanutti il nuovo direttore di Coldiretti Piacenza, è già operativo.

“Questa è una provincia importante per l’agricoltura regionale e per tutto il Nord Italia – ha spiegato Bressanutti – sia da un punto di vista quantitativo che qualitativo in particolare per alcune produzioni d’eccellenza. Siamo in una fase di piena campagna per alcune produzioni e questo può essere un momento anche per fare un punto di riflessione sulle varie tipologie produttive e per creare progettualità utili per la valorizzazione delle nostre produzioni”.

Pomodoro e viti, secondo il direttore di Coldiretti Piacenza, “un fiore all’occhiello della Regione Emilia Romagna, dove ci sono produzioni che da un punto di vista qualitativo sono primarie in Italia e meritano di essere valorizzate proprio per le loro caratteristiche”.

Bressanutti ha anche ipotizzato un piano di investimenti per contrastare i fenomeni meteorologici che sempre più spesso colpiscono le campagne: “Da un lato bisogna andare verso un risparmio idrico e un uso tecnologicamente adeguato della risorsa acqua e dall’altro occorre intervenire per limitare i danni dovuti all’eccessiva caduta di pioggia”.

Tra le priorità del nuovo direttore figurano la valorizzazione delle produzioni tipiche piacentine “individuando percorsi di valorizzazione e di miglioramento delle attività  reddituali delle nostre imprese” e la sicurezza alimentare, “mantenendo vivo il legame con il cittadino per la valorizzazione delle produzioni”.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Provincia

NOTIZIE CORRELATE