Corsi diurni in crescita

Isii Marconi: stop ai corsi serali, poche domande e troppi costi

1 agosto 2019

La scuola serale dell’Isii Marconi chiude i battenti, almeno per ora. Va ad esaurirsi, con l’ultima classe quinta del corso scolastico di meccanica e meccatronica, l’esperienza serale dell’istituto tecnico diretto dal preside Mauro Monti. Seppur ritenuta un’offerta formativa importante, ad ostacolare il proseguimento ci sarebbe il calo delle domande e l’apparato gestionale divenuto sempre più pesante. Non è la prima volta che il corso viene interrotto e Monti ha assicurato che tra un paio di anni potrebbe riprendere, anche in base alle esigenze espresse dal territorio.

Intanto i numeri dell’Isii Marconi e Ipsia Leonardo, per quando riguarda i corsi diurni, sono in continua crescita. Un esercito di 1.500 studenti, la maggior parte (1.300) iscritti all’Isii Marconi e spalmati su sei indirizzi: chimica, elettrotecnica, automazione (novità di quest’anno), informativa, meccanica e logistica. Le classi sono state incrementate passando da 13 a 16 ed è stata creata una classe terza in più per meccanica, settore in crescita i cui profili sono molto richiesti dalle aziende piacentine.

Proprio per favorire l’incontro tra domanda e offerta l’istituto da anni ha avviato una collaborazione con Confindustria e ha firmato oltre 500 convenzioni con le imprese. Inoltre è partito un progetto sperimentale nelle classi quarte e quinte che prevede l’assunzione degli studenti con contratto di apprendistato.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE