Davanti alla Cattolica

A San Lazzaro le strisce pedonali del futuro sul modello di quelle europee

15 agosto 2019

Strisce bianche su sfondo nero per proteggere meglio gli utenti deboli della strada. Il quartiere di San Lazzaro, di preciso la rotonda fra via Emilia Parmense e strada dell’Anselma (di fronte all’università Cattolica), può contare su un nuovo attraversamento pedonale 2.0, il primo in città ad essere realizzato in questa versione moderna: le “zebre”, infatti, risaltano su un rettangolo di asfalto scuro che crea un particolare effetto di contrasto. L’intervento è stato realizzato dopo l’incidente dello scorso 19 giugno, in cui un’automobile aveva preso fuoco improvvisamente danneggiando il manto sottostante. La ditta privata “Sicurezza e Ambiente S.p.A.” – per conto del Comune di Piacenza – ha così provveduto a smaltire i rifiuti, ripristinare le condizioni di sicurezza e le infrastrutture stradali. “Stavolta – ha spiegato il referente Michele Ingrao -, abbiamo deciso di sperimentare le strisce pedonali del futuro, sul modello di quelle presenti in Svizzera, Germania e altri paesi europei”. Dei lavori veri e propri si è occupata l’azienda “Sagit”, partner di “Sicurezza e Ambiente S.p.A.”: “Abbiamo ricostruito il manto stradale deteriorato rafforzando la luminosità delle strisce, come richiesto dalle direttive ministeriali – ha illustrato il tecnico Ivano Castagna -. L’attraversamento pedonale ora poggia su un nero bicomponente che garantisce la migliore aderenza delle ruote dei veicoli ed evidenzia il passaggio delle persone in orario diurno e notturno”.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza