"Abbiamo avuto paura"

“Abbiamo visto un uomo di notte nel bosco, con lo zaino”. La testimonianza di alcuni ragazzi

1 settembre 2019

Da sei giorni si cercano tracce di Massimo Sebastiani tra i boschi. Gli inquirenti sono sempre stati convinti che l’operaio fosse in fuga. E ieri pomeriggio, per la prima volta, è stato trovato qualcosa di concreto. Un giaciglio lungo un piccolo corso d’acqua nei pressi di Veleia, nel comune di Lugagnano, dove è stato spostato il campo base. Qui sembra che l’uomo abbia sostato per qualche ora. Sono stati due cani a fiutarne l’odore.

Sembra anche che tra le varie segnalazioni al vaglio degli inquirenti ci sia quella di alcuni ragazzini che facevano campeggio libero nella zona di Lago, circa cinquecento metri a monte di Veleia. Avrebbero visto un uomo che camminava di notte per i boschi con uno zainetto in spalla. E spaventati si sarebbero chiusi nella tenda, per poi informare i carabinieri la mattina successiva.

I DETTAGLI SU LIBERTA’

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Val D'Arda

NOTIZIE CORRELATE