Indagini serrate

“Sebastiani avvistato una seconda volta nel bosco a sud di Sariano”

5 settembre 2019

Massimo Sebastiani sarebbe stato avvistato una seconda volta. “Ho avuto notizia di un suo avvistamento a sud di Sariano, verso Gropparello, nel grande bosco in cui si può camminare per sentieri da Carpaneto fino al monte Moria”. Lo ha detto ieri l’avvocato Mauro Pontini, avvocato difensore di Sebastiani. Si spiegherebbe anche con questo avvistamento, lo spostamento del campo base da Veleia a Sariano. Un precedente avvistamento del fuggiasco sul finire di agosto aveva spostato il capo base da Sariano a Veleia e proprio in questa zona la segnalazioni visiva di alcuni campeggiatori aveva trovato conferma nel giaciglio usato dal manovale in fuga. Il giaciglio era stato fiutato dai cani molecolari dei carabinieri. Sebastiani stando ad avvistamenti e anche all’ultima segnalazione dei cani potrebbe spostarsi all’interno di questo grande bosco, invisibile ai droni e agli elicotteri.

Nel frattempo, oltre alle ricerche sul territorio, proseguono le indagini degli inquirenti e dei carabinieri dei Ris di Parma, con l’analisi dei filmati delle videocamere di sorveglianza della ditta vicina alla casa di Massimo a Campogrande di Carpaneto, che potrebbero custodire il segreto di questa misteriosa vicenda nella speranza che possano “parlare” e “raccontare” i fatti in maniera definitiva.

I DETTAGLI SU LIBERTA’

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Val D'Arda

NOTIZIE CORRELATE