Alla regione 21 milioni

Val Tidone e Val d’Arda: in arrivo 700mila euro per strade e argini

6 settembre 2019

Argini, casse d’espansione, aree golenali, strade. Il ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, ha firmato il decreto che mette a disposizione dell’Emilia-Romagna 21 milioni e 680mila euro per opere di messa in sicurezza del territorio. Completata la registrazione da parte della Corte dei Conti, le risorse attiveranno 18 interventi immediatamente cantierabili, da Piacenza a Rimini.

“Si tratta di un atto molto atteso dalle nostre comunità locali- affermano il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, e l’assessore regionale all’Ambiente e alla difesa del suolo, Paolo Gazzolo- e consentirà di avviare cantieri strategici per la prevenzione del rischio idrogeologico. Grazie quindi al ministro Costa. Verranno realizzati lavori urgenti e di fondamentale importanza nell’ambito della strategia regionale per la sicurezza territoriale.

In provincia di Piacenza sono previsti 2 interventi per 700 mila euro: il ripristino della funzionalità idraulica dei Rii Lora, Carona e Boriacco nei comuni di Castel San Giovanni e Borgonovo Val Tidone (400 mila euro) e il consolidamento dei versanti in Val d’Arda e in particolare nei territori di Morfasso, Alseno, Carpaneto Piacentino, Castell’Arquato, Gropparello, Lugagnano Val d’Arda, Vernasca (300 mila euro).

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza