In via Farnesiana

Cerca di rientrare nell’ex appartamento, coppia di egiziani denunciata

24 settembre 2019

Un uomo, colto dalla polizia mentre stava tentando di scassinare la porta di un appartamento con attrezzi alla mano, si è giustificando dicendo: “Abito qui mia moglie si è dimenticata le chiavi di casa in Egitto”.

L’uomo è stato denunciato con la moglie per il reato di tentata violazione di domicilio privato. E’ accaduto nella sera di domenica 22 settembre in via Farnesiana. Alcuni rumori alla porta di un appartamento di una palazzina avevano impensierito alcuni vicini di casa, che hanno chiamato il 113. Sul posto è accorsa una pattuglia della volante i cui agenti si sono imbattuti in una donna con due bambini piccoli, che si stava allontanando. La donna è stata identificata per una cittadina egiziana di 25 anni, e aveva con se un neonato di un anno e un bimbo di tre anni. Il marito di lei, un uomo di 50 anni è stato invece sorpreso accanto alla porta di un appartamento. Ai piedi della stessa porta la polizia ha trovato cacciavite di diverse dimensioni, pinze e anche un foglio di carta piegato, che altro non era che un avviso di messa all’asta giudiziaria dell’appartamento che un tempo era stato della coppia. I due probabilmente rimasti senza nessuna possibilità di avere un tetto per loro e per i bambini hanno tentato il tutto per tutto cercando di rientrare in quello che era stato il loro vecchio appartamento e che avevano perduto. Purtroppo per loro un vicino di casa li ha visti ed ha chiamato la polizia che accorsa sul posto ha applicato le leggi denunciando entrambi i coniugi per violazione di domicilio.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE