In eliambulanza a Pavia

Centrale nucleare di Caorso, operaio folgorato da una scarica elettrica: è gravissimo

25 settembre 2019

Grande apprensione alla centrale nucleare di Caorso.
Nel pomeriggio di mercoledì 25 settembre, intorno alle 16, un operaio che lavora per una ditta esterna si trovava in un’area tecnica (esterna al cuore della centrale, in cui la tensione è molto elevata, circa 6.000 volt), ed è stato raggiunto da una scarica elettrica.
La stanza è stata invasa dal fumo e i vigili del fuoco sono riusciti a individuare il ferito grazie a una speciale apparecchiatura. Le sue condizioni sono molto gravi, è stato trasportato all’ospedale di Pavia dall’eliambulanza.

Sul posto sono arrivati i soccorritori del 118, i vigili del fuoco e i carabinieri. Da accertare la dinamica dell’accaduto. Non ci sono allarmi per la sicurezza generale dell’impianto.

LA NOTA DI SOGIN

“Questo pomeriggio, verso le 16.00, durante gli interventi di manutenzione ai quadri elettrici all’interno dell’edificio ausiliari della Centrale Nucleare di Caorso (Piacenza), un lavoratore di una ditta esterna è rimasto vittima di una elettrocuzione (folgorazione) di media tensione (6kV). Il lavoratore, risultato subito in condizioni critiche, è stato prontamente soccorso e trasferito d’urgenza in eliambulanza all’ospedale di Pavia. L’evento è avvenuto in area convenzionale e, pertanto, non ha comportato alcuna conseguenza di natura radiologica. La scarica elettrica ha generato un principio d’incendio che è stato immediatamente domato anche grazie al rapido intervento dei Vigili del fuoco. Sono ora in corso i primi accertamenti da parte delle Autorità competenti per ricostruire la dinamica dei fatti. Sogin si impegna, fin d’ora, a fornire tempestivi aggiornamenti del caso”.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Provincia

NOTIZIE CORRELATE