Spedizione umanitaria

Partiti i bikers di “Raid for Aid” con 12mila euro per un centro rurale del Perù

9 ottobre 2019

È cominciata da Valparaíso, il secondo porto del Cile sull’Oceano Pacifico, l’avventura dei biker piacentini di “Raid for Aid”. Lì, nella valle di Pablo Neruda, i motociclisti Claudio Resta, Davide Bacciotti, Maurizio Ferrari e don Silvio Pasquali hanno recuperato le quattro Honda Transalp trasportate via mare qualche settimana fa. La meta finale della spedizione umanitaria sarà il Perù, passando attraverso la Bolivia: in particolare, nel minuscolo centro rurale di Anzaldo, a 3.050 metri di altitudine, i missionari sulle “due ruote” visiteranno l’ospedale per la popolazione povera creato dal medico bergamasco Pietro Gamba, a cui doneranno circa 12mila euro in beneficenza. I bikers solidali sono partiti sabato 5 ottobre: in questi primi giorni, hanno visitato la casa museo di Neruda, per poi dirigersi nei comuni di La Serena e Vallenar. A breve, raggiungeranno il confine boliviano.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE