Borgo dei borghi

A Bobbio tutti si stanno preparando ad accogliere i turisti: “Orgogliosi”

23 ottobre 2019

Passato il momento di celebrità (e nonostante qualche polemica per il ruolo di Philippe Daverio) i bobbiesi si stanno già rimboccando le maniche per accogliere i tanti turisti che nei prossimi mesi si riverseranno nella città della Val Trebbia dopo la proclamazione a “Borgo dei borghi d’Italia 2019” avvenuta domenica sera, 20 ottobre, durante la nota trasmissione di Rai Tre. I residenti (3.572 di cui 420 under 18 e 1.336 sopra i 65 anni) già pensano a come mantenere il titolo e non tradire le tante aspettative di chi visiterà Bobbio.

C’è chi rilancia l’idea dell’università, chi invece auspica che la prossima bella notizia arrivi con l’Oscar a “Il Traditore” del bobbiese Marco Bellocchio. Altri ne approfittano per chiedere la rimessa a nuovo della statale 45 oppure ancora il rilancio delle terme e la valorizzazione dell’ospedale. Di una cosa però tutti, o quasi, in città sono sicuri. “L’incoronazione a borgo più bello d’Italia è più che meritato”.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE