Proteste

Marta, piacentina in Cile: “Coprifuoco e situazione imprevedibile”

25 ottobre 2019

“Ci è stato imposto il coprifuoco, alla sera dobbiamo rispettare orari precisi per rientrare a casa”. A parlare è Marta Dell’Aquila, una piacentina che ha vissuto le ultime giornate turbolente di proteste e caos politico in Cile. E che, probabilmente, continuerà a vivere anche nelle prossime ore, “perché si tratta di uno scenario incerto e imprevedibile”. Da un anno e mezzo, la 28enne abita a Santiago dove lavora come docente universitaria di teoria politica. A partire dallo scorso fine settimana, la piacentina  ha assistito in prima persona all’ondata di ribellioni sorta nella metropoli cilena: il paese sudamericano, infatti, è stato travolto da manifestazioni popolari in seguito all’aumento dei prezzi del biglietto della metro. Gli scontri hanno causato più di 15 morti e quasi tremila feriti. Il presidente Sebastián Piñera ha risposto ai tumulti imponendo lo “stato di emergenza”.

 

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza