Massimo Castelli oggi al quirinale

Sindaci piacentini alla convention di Poste. “Speranza per il futuro dei piccoli comuni”

29 ottobre 2019

 

Una nutrita delegazione di sindaci e rappresentanti dei piccoli comuni piacentini ha partecipato nella giornata di ieri, lunedì 28 ottobre, alla convention nazionale “Sindaci d’Italia” organizzata da Poste Italiane e dedicata ai comuni al di sotto dei 5mila abitanti. Ad accompagnare i ventidue esponenti delle amministrazioni piacentine è stato il direttore provinciale di Poste Italiane, Enrico Carini.

All’incontro, al quale hanno preso parte anche il premier Giuseppe Conte e numerosi ministri, i vertici della società hanno ribadito l’intenzione di mantenere gli uffici anche nei comuni più piccoli. 

Come coordinatore dei Piccoli comuni di Anci, è intervenuto il sindaco di Cerignale, Massimo Castelli che oggi verrà ricevuto al Quirinale dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella insieme ai dirigenti di Poste Italiane e una delegazione di primi cittadini. Castelli ha espresso grande soddisfazione per quanto emerso dalla convention.

“Poste Italiane ha dimostrato di voler rompere una consuetudine – spiega Castelli -, ovvero quella di fare economia dove c’è economia. La società vede un futuro nei piccoli comuni hanno assistito al triste fenomeno dello spopolamento e sono stati abbandonati. I cambiamenti climatici e l’economia green potrebbero portare un’inversione di tendenza e l’auspicio è che se una realtà importante come Poste Italiane ci crede, magari questa visione si può estendere anche a tutti gli altri settori come infrastrutture, scuole, telecomunicazioni. I ministri hanno parlato anche di ipotesi di fiscalità di vantaggio e della dignità degli amministratori dei piccoli borghi”.

Massimo Castelli ha espresso emozione e orgoglio per la possibilità di incontrare il presidente della Repubblica come sindaco di Cerignale e rappresentante italiano dei piccoli comuni. “Il lavoro da fare è ancora tanto ma stiamo assistendo a una presa di coscienza sul tema dello spopolamento” ha concluso.

 

 

 

 

 

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Provincia