Via Macchiavelli

Finto tecnico dell’acqua e finto carabiniere derubano una 85enne dei gioielli

10 novembre 2019

“Nell’acqua del suo impianto idrico c’è una forte presenza di mercurio: questa sostanza potrebbe deteriorare l’oro e i gioielli che ha in casa, per salvarli deve subito metterli nel frigorifero”.

Con queste parole un finto tecnico dell’acqua, spalleggiato da un complice che si è spacciato per carabiniere, è riuscito a truffare un’anziana piacentina di 85 anni. La donna, nonostante un leggero sospetto, ha infilato (come suggeritole dal malvivente) i gioielli che indossava, una collana, gli orecchini e un anello, nel frigorifero. Il truffatore ha poi arraffato gli oggetti preziosi, dal valore di circa 3mila euro. Il fatto, sul quale indaga la polizia, è accaduto venerdì mattina in via Macchiavelli a Piacenza.

Lo scorso ottobre, invece, a cadere nel tranello dei finti tecnici del gas era stato un pensionato piacentino, raggirato in via Corneliana: l’uomo è stato derubato di 300 euro, oltre che dei gioielli presenti in casa.

I DETTAGLI SUL QUOTIDIANO LIBERTÀ IN EDICOLA

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE