Unico in Italia

Tumore al seno: 120 donne per il progetto Seta. “Con la dieta mediterranea rischio recidiva ridotto”

21 novembre 2019

Dal 2012 ad oggi, centoventi piacentine colpite da tumore al seno, sono state inserite nel progetto Seta (Seno e terapia alimentare) realizzato dall’Unità operativa di Oncologia dell’ospedale di Piacenza. Il progetto, unico in Italia, è incentrato su corretti stili di vita, dall’alimentazione all’attività fisica. In particolare l’alimentazione è basata sulla dieta mediterranea. I primi dati parziali hanno rivelato che il rischio di recidiva tra le pazienti si riduce del 10%.
Dal progetto Seta è nato il libro “Metti in tavola la prevenzione” edito da Tipleco che include ricette pensate dalle nutrizioniste e realizzate dagli studenti dell’istituto alberghiero Raineri Marcora.
Il libro è curato da Mara Negrati, Claudia Razza e Antonella Lenti.

“È stata fatta tanta strada, più la diagnosi è precoce e meno le cure sono invasive. L’alimentazione è fondamentale. Con pochi sacrifici si possono avere risultati favorevoli” ha dichiarato Luigi Cavanna, primario di Oncologia dell’ospedale di Piacenza. “Le donne che hanno avuto il tumore al seno e seguono una dieta povera di grassi e ricca di fibre hanno meno possibilità di recidiva” ha aggiunto la nutrizionista Mara Negrati.
Il Rotary Club Piacenza ha finanziato il libro e i fondi raccolti saranno destinati a borse di studio per nutrizionisti e biologi.

 

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza