Quercia

Calendasco celebra la Festa dell’albero: farnia nel giardino della scuola

22 novembre 2019

Una farnia – la tipica quercia del Po e della pianura – posizionata nel cuore del giardino della scuola di Calendasco, che nei prossimi mesi rinascerà con la semina di nuova erba e opere di riqualificazione. E due testimonial d’eccezione per celebrare la Giornata nazionale dell’albero.
Si tratta di Paolo Bersani e Riccardo Canderle, ventenni di Gragnano che coltivano alberi e li donano per rendere più verdi giardini, viali e aree comunali. Sono stati i testimonial invitati dal sindaco Filippo Zangrandi per illustrare ai bambini delle elementari il ruolo fondamentale delle piante nella conservazione del pianeta e nella lotta ai cambiamenti climatici. I due ragazzi, presenti con il sindaco Patrizia Calza che per prima ha accolto sul territorio gragnanese le piante da loro cresciute, si sono presentati agli studenti con un dono speciale: un salice piangente subito posizionato sul fronte della scuola con l’aiuto di bambini, insegnanti e amministratori locali. Tutto attorno, gli alunni della seconda hanno collocato tanti sassi appositamente colorati a fare da aiuola.
L’iniziativa è proseguita tra canti, creatività e un grande girotondo per festeggiare l’arrivo della farnia piantumata dal Comune. Quindi la partecipazione degli alunni a due laboratori artistici tenuti con il supporto del Consorzio di Bonifica: pittura en plein air e “costruzione” di alberi con l’uso di fogli, rametti e bacche, collocati su un fondo in argilla.
“Mercoledì scorso si è celebrata la Giornata dei diritti dei bambini, ieri la Festa dell’albero: due ricorrenze estremamente legate perché dagli alberi dipende buona parte del futuro del Pianeta e della capacità di mitigare le conseguenze del cambiamento climatico in corso”, afferma il sindaco Zangrandi. “Le iniziative promosse con gli studenti – conclude – sono il primo passo delle attività che la rassegna “L’ultimo albero” porterà a Calendasco nei prossimi mesi, tutte centrate sull’informazione e la sensibilizzazione ambientale”.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Provincia