Fumo principale causa

Nel 2019 scoperti oltre 200 nuovi tumori al polmone: casi in aumento tra le donne

23 novembre 2019

Oltre 200 nuovi tumori al polmone scoperti nel 2019. L’età media di chi è colpito viaggia tra i 50 e 60 anni e sono in aumento i casi tra le donne. Numeri preoccupanti quelli forniti dal reparto di pneumologia dell’ospedale di Piacenza. “Il fumo resta il principale imputato – spiega il primario Cosimo Franco – il 90% di questa patologia colpisce i fumatori, il restante 10% interessa donne, prevalentemente giovani, con mutazioni genetiche”. Lo screening ridurrebbe del 30% la mortalità: “Purtroppo i tumori al polmone vengono scoperti per caso perché non c’è uno screening dedicato. Occorrerebbe sottoporsi a una tac ma i costi sono alti. Consiglio alle persone a rischio di effettuare almeno una lastra all’anno per poter arrivare prima alla diagnosi. Se preso in tempo di tumore al polmone si può guarire in caso contrario le probabilità di sopravvivenza a 5 anni si riducono al 16%.

Franco ha partecipato all’ultimo congresso internazionale di Firenze dove è emersa la necessità di fare squadra: “Noi collaboriamo con le altre unità operative confrontandoci almeno due volte al mese. I casi vengono discussi a livello interdisciplinare e il paziente viene accompagnato nel percorso di cura passo a passo.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE