Foto e video

La piena è passata, il Po cala lentamente. Allerta per altre 24 ore

26 novembre 2019

Raggiunto il suo massimo la scorsa notte, nella quale ha sfiorato gli otto metri e venti, oggi a Piacenza è lentamente calato il livello del Po. Un’onda lunga, come è stata definita, perché secondo le previsioni emerse nell’incontro in Prefettura nel pomeriggio di lunedì 25 novembre al quale hanno partecipato una quarantina di rappresentanti delle varie realtà coinvolte nella gestione dell’emergenza maltempo, potrebbe durare anche 24 ore. Il livello del Grande Fiume è tuttavia calato, ma molto lentamente, avvicinandosi nel corso delle ultime ore ai 7 metri e mezzo.

“Il colmo non raggiungerà i livelli del 2000 ma sarà comunque una piena importante e molto lunga con quasi 8.500 metri cubi al secondo che premeranno sulle arginature” ha spiegato Mirella Vergnani, a capo della direzione generale idrografica Aipo dell’Emilia Occidentale. Una pressione che potrebbe innescare il fenomeno dei fontanazzi, ovvero le infiltrazioni sotto gli argini che riemergono dall’altra parte. Alcuni di questi si sono già formati ieri nella zona della Finarda, tenuta costantemente sotto controllo anche nella notte, illuminata dalle torri-faro. Sorvegliati speciali anche i ponti stradali e ferroviari. In campo anche otto tecnici del Consorzio di Bonifica di Piacenza in appoggio, e su coordinamento di Aipo, per il monitoraggio arginale eseguito a piedi. Dalle 7 di questa mattina e fino alle 19 un tratto di 20 chilometri che va da Sant’Antonio a Roncaglia verrà battuto a ripetizione, per verificare la piena funzionalità delle arginature.

“Non ci sono particolari motivi di preoccupazione – ha spiegato il prefetto Maurizio Falco -. Tuttavia siccome le previsioni vanno prese “cum grano salis” ci comportiamo come se stessimo realizzando una grande esercitazione sperando che la realtà non superi le previsioni dei nostri tecnici”. Il prefetto ha anche ricordato l’importanza di attenersi alle disposizioni della Protezione civile e dei comuni di non avvicinarsi agli argini e di non entrare nelle zone interdette alla circolazione.

La Protezione Civile dell’Emilia Romagna ha diramato una nuova allerta meteo di colore rosso, pronta a scattare a mezzanotte e della durata di 24 ore, per criticità idraulica nelle zone di pianura.

 

 

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE