Carenze croniche

Emergenza freddo: al Segadelli senzatetto in coda e servirebbero più letti

6 dicembre 2019


Il Rifugio Segadelli vicino alla Stazione ferroviaria dovrebbe aprire alle otto di sera, ma i suoi potenziali ospiti sanno che il più delle volte verso le sei e mezza i cancelli già si aprono: per questo alcuni aspettano già prima per garantirsi un posto che non sempre c’è. Il freddo fuori morde. “Ogni giorno purtroppo siamo costretti a lasciar fuori almeno un paio di persone – spiega Gianni Bonadè, uno che nell’ambito dell’accoglienza ai senzatetto ha fatto scuola a Piacenza con la sua Ronda della Carità – noi abbiamo formalmente otto posti, più di un tanto non ci è possibile accogliere persone. E purtroppo ogni sera almeno due richieste restano inevase”.

IL SERVIZIO COMPLETO SU LIBERTÀ IN EDICOLA

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE