Il destino sarebbe rimasto sconosciuto

Dopo oltre 20 anni, il Klimt ha rischiato di finire in discarica: salvato dagli operai “eroi”

12 dicembre 2019

 

Dopo 22 anni di misteri, congetture e indagini il “Ritratto di signora” di Klimt ha rischiato seriamente di finire in discarica e la sua storia sarebbe rimasta per sempre sconosciuta. E’ solo grazie allo scrupolo di tre giardinieri se oggi possiamo tirare un sospiro di sollievo e ammirare in tutto il suo splendore la “Signora” tanto cercata. In attesa che le analisi confermino l’autenticità del dipinto ritrovato, gli operai “eroi”, autori della scoperta epocale, si dicono emozionati. “Stavamo tagliando l’edera arrampicante dalla parete retrostante la Galleria d’arte moderna Ricci Oddi quando abbiamo scoperto la presenza di una botola al cui interno era stato posizionato un sacco dell’immondizia nero in mezzo ad altri rifiuti – raccontano i tecnici della Globo Dimensione. I tre colleghi avrebbero potuto ignorare l’involucro e buttarlo invece lo hanno aperto trovando il secondo dipinto più ricercato al mondo. “Non conoscevamo il valore della tela, ci siamo preoccupati di avvertire i responsabili”. Gli operai ora sperano in un riconoscimento: “Ci farebbe piacere e ne saremmo onorati”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE