In tribunale

Accusata di aver ucciso un 85enne: badante assolta. Condannata per lesioni

13 dicembre 2019


E’ stata assolta dall’accusa di omicidio la badante ecuadoriana 50enne chiamata a rispondere della morte dell’85enne di cui si occupava. In base alla requisitoria del pm Matteo Centini, l’uomo non era stato ucciso a calci ma sarebbe caduto da solo. La donna era accusata anche di tentato omicidio nei confronti di una vicina di casa rimasta ferita in una lite con la 50enne. Il pm aveva chiesto di derubricare il reato in lesioni, il giudice Luca Milani ha accolto la richiesta e condannato la donna a un anno e quattro mesi per lesioni e anche per resistenza a pubblico ufficiale (la 50enne si era scagliata contro gli agenti di polizia). Il fatto, costato sette mesi di carcere alla badante, è avvenuto nel novembre 2014 a San Lazzaro dove l’anziano abitava. L’85enne era stato soccorso dai sanitari del 118 e portato all’ospedale dove è deceduto nel febbraio 2015 senza mai riprendere conoscenza.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza