Piacenza

Aria irrespirabile, scattano le misure di emergenza. Tre giorni di blocchi al traffico

14 gennaio 2020

Sono scattate oggi le misure emergenziali previste dal protocollo regionale “Liberiamo l’aria”. L’innalzamento dei livelli di inquinamento dei giorni scorsi – con le polveri fini tornate sopra la soglia di allarme anche nella giornata di ieri con 61 microgrammi di Pm10 per metro cubo in città – ha reso inevitabili i blocchi al traffico: martedì, mercoledì e giovedì, dalle 8.30 alle 18.30, il divieto di circolazione già in vigore per i mezzi più inquinanti sarà esteso alle auto e ai veicoli commerciali diesel fino alla categoria euro 4 compresa, mentre resta invariato per le tipologie a benzina (pre euro ed euro 1) così come per i ciclomotori e motocicli a due tempi.

Contestualmente, sarà obbligatorio ridurre le temperature di almeno un grado centigrado – fino a un massimo di 19°C – nelle case, negli uffici, nelle sedi associative, nei luoghi di culto e nei locali commerciali, non superando invece i 17°C per le attività industriali e artigianali. Sono esclusi da tale provvedimento ospedali, case di cura, edifici scolastici e strutture sportive.

Inoltre dove è disponibile un impianto di riscaldamento alternativo, vige in questi tre giorni il divieto di utilizzare generatori di calore domestici alimentati a biomassa legnosa, con prestazioni energetiche ed emissive inferiori alle 4 stelle. Vale per tutti, invece, il divieto assoluto di combustioni all’aperto di qualsiasi genere (falò, barbecue, fuochi d’artificio), così come il divieto di spandere liquami zootecnici, con la sola eccezione delle tecniche con interramento immediato e iniezione diretta al suolo.

MISURE EMERGENZIALI SMOG – LA NOTA DEL COMUNE DI PIACENZA

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE