I capolavori di Ricchetti sono “tornati a casa”: puliti e restaurati per l’inaugurazione di Spazio XNL

16 Gennaio 2020

I capolavori di Luciano Ricchetti sono “tornati a casa”. Stamattina, 16 gennaio, tre opere dell’artista piacentino sono state ricollocate sullo scalone d’onore di Palazzo ex Enel di via Santa Franca, ribattezzato spazio XNL, da dove erano state sottratte per essere sottoposte a un delicato intervento di pulitura e restauro a cura di Giuseppe De Paolis. Si tratta di tre tele dipinte ad olio nel segno della celebrazione dell’agricoltura che hanno da sempre accompagnato l’edificio costruito un secolo fa, prima sede dei consorzi agrari e oggi casa dell’arte contemporanea.

A due settimane dall’inaugurazione, il 31 gennaio, con la mostra “La Rivoluzione Siamo Noi”, il cantiere nello spazio XNL procede a ritmo serrato. Stamattina a salutare il ritorno dei Ricchetti incastonati nelle loro cornici nel muro c’erano Massimo Toscani, presidente della Fondazione di Piacenza e Vigevano, Giorgio Milani, consigliere della Fondazione e il progettista e direttore dei lavori Paolo Milani.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà