Val Trebbia

A Bobbio una nuova ambulanza. Nel 2019 gli interventi sono stati 953

24 gennaio 2020

Un nuovo mezzo a disposizione della rete provinciale 118, dedicato alla postazione di primo intervento di Bobbio. Ha preso ufficialmente servizio ieri, 23 gennaio, la nuova ambulanza acquistata dall’Ausl di Piacenza nell’ambito del piano complessivo di riqualificazione dei veicoli destinati all’emergenza urgenza. “Con questo investimento – spiega il coordinatore 118 Stefano Nani – mandiamo in pensione una delle due ambulanze finora in servizio nell’area dell’alta e media Val Trebbia, che era ancora funzionante ma non rispondeva più ai requisiti previsti dall’accreditamento”.

Il nuovo mezzo è dotato di tutte le attrezzature necessarie al soccorso e vanta un equipaggiamento di ultima generazione: grazie alla telemedicina, l’altro, è possibile trasmettere le immagini dell’elettrocardiogramma del paziente trasportato direttamente all’ospedale di Piacenza per allertare, per esempio, la sala di emodinamica in caso di infarto. A Bobbio la rete dell’emergenza urgenza può contare su due equipaggi presenti sulle 24 ore e sempre pronti a partire quando ci sono necessità sul territorio: una squadra è composta da medico, infermiere e autista e l’altra da infermiere e autista. Gli interventi nel 2019 sono stati 953, spalmati sul territorio, tra Bobbio (636), Coli (107), Corte Brugnatella (64), Ottone (49), Zerba (3), Cerignale (14) e Travo (80). In tutto, le due ambulanze in servizio hanno percorso 45mila chilometri. Le chiamate per codici rossi sono state 296, di cui 26 si sono poi rivelati casi di estrema gravità. Per 50 pazienti la centrale operativa Emilia Ovest ha attivato anche l’elisoccorso in appoggio.

“La maggior parte degli interventi riguarda eventi traumatici (198), seguiti da patologie neurologiche (154), respiratorie (126) e cardiovascolari (84)”. Se si considerano anche i trasporti non legati all’emergenza urgenza, in dodici mesi i servizi delle ambulanze di Bobbio sono stati più di mille. L’equipe può contare su 10 infermieri, coordinati da Luisella Zanlunghi, che si alternano tra Primo intervento ed Emergenza Urgenza che turnano tra tutte le postazioni (ospedale di Piacenza, caserma cittadina dei Vigili del Fuoco, Farini e Roveleto di Cadeo); i medici sono invece quelli del sistema 118.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Val Trebbia

NOTIZIE CORRELATE