A Fiorenzuola il più votato è stato il leghista Rancan. Forza Italia ha retto

28 Gennaio 2020

Lucia Borgonzoni, alle elezioni regionali 2020, ha vinto a Fiorenzuola ottenendo il 56% delle preferenze mentre Stefano Bonaccini si è fermato al 39%. A livello di partiti, a trionfare, nel capoluogo della Val d’Arda, è stata la Lega con il 41%, seguita da Forza Italia al 10,9%. Il Pd, invece, ha ottenuto il 27% di voti. Un risultato, quello provinciale, dove il centrodestra ha vinto in 45 su 46 comuni, che non è bastato a incoronare la Borgonzoni a presidente della regione Emilia Romagna. Al timone è stato riconfermato il governatore uscente Bonaccini. Matteo Rancan, esponente della Lega di 28 anni, che ha ottenuto quasi 9mila preferenze, a Fiorenzuola ha incassato 480 voti. Rancan è stato confermato consigliere regionale, incarico ottenuto anche da Valentina Stragliati, assessore al comune di Castel San Giovanni in capo alla Lega e new entry nella squadra regionale. La Stragliati, nel capoluogo, ha guadagnato 89 preferenze, più o meno gli stessi voti ottenuti da Gloria Zanardi di FdI. Exploit di Marcello Minari di Forza Italia (144). Testa a testa nel Partito Democratico tra Gian Luigi Molinari (286) e Katia Tarasconi (248). Non è stata premiata la scelta di Roberto Pasquali, sindaco di Bobbio, passato dalla Lega a Bonaccini Presidente che, a Fiorenzuola, ha preso solo 4 voti, superato di pochissimo dal compagno di partito Stefano Perrucci (8).

© Copyright 2021 Editoriale Libertà