Polizia locale: “Attività in aumento ma organico sottodimensionato”

04 Febbraio 2020

Durante i festeggiamenti del patrono San Sebastiano, la polizia locale dell’Unione Valnure Valchero Alta Valnure ha presentato il bilancio delle attività dell’anno 2019. “Sono 15 gli operatori di polizia locale in servizio nei nove Comuni – ha informato il comandante Paolo Giovannini – i quali, per estensione del territorio e per numero di abitanti, dovrebbero essere 30. Un organico sottodimensionato capace però di rispondere alle esigenze quotidiane dei cittadini”.

“Nel 2019 si è registrato un forte aumento delle attività di polizia giudiziaria, merito dei cittadini e del controllo di vicinato che vedono nella polizia locale il punto di riferimento e segnalano tutte le situazioni della vita quotidiana. Anche per gli amministratori dell’Unione – ha osservato il presidente Claudio Ghittoni – la polizia locale è presidio della legalità”.

Tra le attività avviate nel 2019 vi è l’istituto della diffida amministrativa che consente al trasgressore di rimediare alla situazione entro breve tempo senza incorrere nella relativa sanzione, attività che sta dando risultati positivi. San Sebastiano è anche l’occasione per premiare gli operatori di polizia locale che si sono distinti in attività di indagine e sul campo. I riconoscimenti sono stati consegnati dal questore Pietro Ostuni, il viceprefetto vicario Attilio Ubaldi e dal comandante Giovannini. Titolo di “Cavaliere della strada” a nove cittadini dei nove Comuni dell’Unione, premiati dai rispettivi sindaci.  Riconscimenti anche alle Pubbliche assistenze dell’Unione. Dalla Polizia locale un riconoscimento anche a Gruppo Vega Protezione civile, Fare Ambiente e associazione Cacciatori di Sariano per la “preziosa collaborazione durante il 2019”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà