Via dei Pisoni

Senzatetto privo di vita nel sottopasso: morte naturale per arresto cardiaco

5 febbraio 2020

Sarebbe morto per cause naturali, probabilmente per un arresto cardiaco, il 56enne marocchino trovato senza vita il 4 febbraio nel sottopasso di via dei Pisoni. L’uomo si chiamava Ihya Ghoufrane, non aveva una casa nè aveva un lavoro.

L’uomo era stato soccorso alle 5 del mattino nel sottopasso della ferrovia dagli infermieri del 118. Il medico non aveva potuto far altro che constatare il decesso della vittima. La polizia ha compiuto gli accertamenti del caso escludendo da subito l’ipotesi di un omicidio.  L’uomo aveva contusioni alla testa e a una mano. Contusioni (come è stato poi stabilito) compatibili con una caduta accidentale. L’ipotesi più plausibile è quindi che il nordafricano, arrivato con la bici al sottopasso, sia caduto battendo il capo.

Ne consegue quindi che Ghoufrane sia improvvisamente deceduto a causa di un malore o comunque subito dopo la sua caduta.

 

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza