La Via Francigena diventa una “mini piazza” che collega sei comuni

07 Febbraio 2020

Sono due architetti bolognesi i vincitori del concorso “Arredi francigeni” – per un nuovo arredo urbano a servizio dei pellegrini. Il progetto ha visto uniti i comuni di Calendasco, Gragnano, Pontenure, Cadeo, Fiorenzuola e Alseno. Comuni tra loro geograficamente distanti, ma che sono accomunati da un unico filo conduttore che è quello di essere attraversati dalla “Via Francigena”. I due architetti hanno ideato una sorta di seduta circolare. Una “mini piazza” che verrà realizzata in sei punti tappa, uno per ognuno dei sei comuni interessati. Al concorso hanno partecipato sei progetti. L’iniziativa è stata presentata in Università Cattolica.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà