Danneggiamenti

Vandalismi a Caorso: è una baby gang tra i 14 e i 17 anni

13 febbraio 2020

Avrebbero le ore contate i vandali che hanno distrutto la staccionata in legno lungo la pista ciclopedonale che costeggia il torrente Chiavenna a Caorso e la scalinata in via delle Rose. Ripristinata poco meno di un mese fa, la recinzione in legno è stata nuovamente danneggiata, e gli autori del gesto incivile sarebbero in via di identificazione grazie alle immagini delle telecamere.

“Il cerchio si stringe” spiega il sindaco Roberta Battaglia. Pare si tratti di una baby gang di ragazzi e ragazze di età compresa tra i 14 e i 17 anni, tra studenti della scuola media locale, delle scuole superiori piacentine e alcuni provenienti anche dalla provincia di Cremona.

“Abbiamo già convocato le prime famiglie – continua Battaglia. – L’attenzione è alta, anche perché, nonostante ci sia chi ha già tentato di parlare con loro chiedendo di smettere di compiere determinati gesti, hanno continuato ad agire con spavalderia a compiere azioni talvolta solo fastidiose altre lesive ai beni pubblici”. Sembra infatti che sia la stessa squadra di vandali ad aver sporcato in passato l’androne del municipio e ad aver disturbato i caorsani in paese. “Voglio ricordare ai genitori – conclude il sindaco – che sono i responsabili dei comportamenti dei propri figli minori e che difenderli a spada tratta non è per nulla educativo”.

Sulla vicenda sono impegnati gli agenti della Polizia locale guidati dal comandante Massimo Misseri.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Val D'Arda

NOTIZIE CORRELATE