Caritas: chiuso il Centro di ascolto. Cestini alimentari alla mensa della fraternità

24 Febbraio 2020

Anche la Caritas diocesana ha preso provvedimenti allo scopo di evitare il diffondersi del Coronavirus. Da oggi 24 febbraio fino al 1 marzo 2020, salvo successiva proroga sono previste alcune modifiche ai servizi.

La mensa della fraternità sarà aperta alle 12 e alle 19 per la distribuzione dei cestini alimentari, i centri di accoglienza notturna Scalabrini e Sacra Famiglia sono aperti ma non accolgono nuovi ospiti.

Il servizio docce sarà consentito a partire da mercoledì 26 febbraio a sabato 29 febbraio previa prenotazione (massimo 5 persone al giorno).

Sono chiusi al pubblico: Centro di ascolto e servizio borse viveri, servizio guardaroba, ambulatorio odontoiatrico, vetrine solidali, servizio mobilio, avvocato di strada.

Questa settimana resterà chiuso anche l’Emporio Solidale di via I Maggio.

I responsabili hanno adottato la decisione a tutela dell’utenza e dei volontari che prestano servizio nel centro ma, sottolineano, nella consapevolezza delle esigenze di coloro che si recano all’Emporio verrà revocata appena possibile tenendo ovviamente conto delle disposizioni degli organi preposti.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà