Il sindaco di Calendasco: “Positivo al coronavirus. Sto meglio, non sono preoccupato”

02 Marzo 2020

 

Dopo il sindaco di Borgonovo Pietro Mazzocchi, anche quello di Calendasco, Filippo Zangrandi è risultato positivo al coronavirus. A comunicarlo è stato il primo cittadino sulla sua pagina Facebook.

Zangrandi si è sottoposto al tampone in quanto accusava febbre, tosse e mal di testa.

“Oggi sto meglio e la temperatura è scesa – ha comunicato il primo cittadino via social – Io non sono preoccupato. Al manifestarsi dei primi malesseri, mi sono subito auto isolato. Ho applicato le stesse regole che chiediamo a ognuno di osservare. Stamattina ho inviato ad Asl l’elenco delle persone con cui ho avuto relazioni più frequenti, prolungate nel tempo e ravvicinate con me negli ultimi 14 giorni. Tutti saranno contattati per le procedure del caso. Voglio sfruttare la circostanza in cui mi trovo per lanciare un messaggio positivo! Non si tratta di banalizzare o sminuire la situazione, ma non serve nemmeno farsi prendere dalla paura. Serve solo stare a casa rispettando le regole fissate dalle autorità per limitare al massimo la diffusione del virus”.

Il sindaco di Rottofreno, Raffaele Veneziani ha fatto sapere via Facebook che si è autoisolato perchè nei giorni scorsi era stato a stretto contatto con Filippo Zangrandi per la gestione dell’emergenza.

 

 

© Copyright 2021 Editoriale Libertà