L'iniziativa di Eureka

“Fiabe al telefono” contro il virus: Whatsapp in aiuto a bimbi ed educatrici

6 marzo 2020

Ci hanno pensato le educatrici della cooperativa Eureka ad aiutare i bimbi dei nidi di Coarso, Travo, Agazzano e Gossolengo ad infliggere il primo colpo al Covid-19. Certo, non un colpo mortale che possa abbattere la furia contagiosa del virus, ma anche un’idea abbinata ad un utilizzo intelligente delle tecnologie, può quantomeno riportare ad una sorta di normalità.

E così, per due volte al giorno, i piccoli tornano alle sane abitudini della lettura grazie ai video postati sul gruppo “Favole al telefono” creato ad hoc per mantenere, in questi giorni di chiusura delle strutture educative, il contatto con figure importantissime nella vita dei piccoli come lo sono le insegnanti degli asili. Le fiabe sono lette dalle insegnanti che tornano così nella vita dei bambini che faticano a spiegarsi questo repentino cambio di abitudini.

Diciassette su 137 i dipendenti Eureka all’opera in queste settimane di asili, scuole e servizi educativi stoppati dall’emergenza: “Nell’inedita e preoccupante situazione generale – ha spiegato la presidente Silvia Quarati – ho scoperto quanto realmente tenga alla propria professione chi riveste certi ruoli così delicati e importanti nel comparto educativo. Studieremo formule ulteriori con l’obiettivo di mantenere ben salde abitudini come quelle della lettura e non disabituare i bambini al contatto con figure così importanti come le loro maestre”.

Gli stessi bambini possono condividere attraverso lo smartphone un momento di lettura personale svolto con i genitori. Una sorta di scambio fiabesco in cui le letture tornano alla riscossa nonostante un finale da favola ancora tutto da scrivere. Coronavirus 0-Bimbi del nido 1.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Provincia