Addio a Corrado Cacciabue, volontario Cri. “Perdita umana e professionale”

09 Marzo 2020

Ha suscitato vasto cordoglio la prematura scomparsa di Corrado Cacciabue, responsabile provinciale e regionale delle telecomunicazioni di Croce Rossa Italiana. Originario del Piemonte, da anni viveva a Piacenza ed era volontario dell’organizzazione del soccorso. Appassionato ed esperto di radiocomunicazioni era diventato istruttore nazionale.

Da ormai tre anni combatteva con coraggio e determinazione contro una malattia. E’ morto lunedì 9 marzo.

“La scomparsa di Corrado Cacciabue lascia un enorme vuoto dal punto di vista umano e professionale  – ha commentato il presidente provinciale di Croce Rossa Alessandro Guidotti -. Grazie alla sua tenacia è stata completata la copertura radio del territorio piacentino. Ci ha creduto fino in fondo così come nel progetto della sala operativa mobile che siamo riusciti a mostrargli alcune settimane fa proprio mentre era ricoverato in ospedale”.

Il Comitato provinciale esprime vicinanza alla moglie Monica, anch’essa volontaria. Per Croce Rossa è la seconda grave perdita in pochi giorni dopo quella di Gianmaria Cassinelli. Tantissimi i messaggi di cordoglio sulla pagina Facebook del volontario conosciuto a livello nazionale per il suo ruolo nell’ambito delle telecomunicazioni.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà