Coronavirus

“Rimanete a casa”. L’appello delle professioni sanitarie piacentine

12 marzo 2020

“Rimanete a casa: non è un invito, ma un imperativo per il bene di tutti”. E’ l’accorato appello lanciato dalla consulta provinciale delle professioni sanitarie piacentine (che comprende gli Ordini di: medici chirurghi e odontoiatri, professioni infermieristiche, medici veterinari, Tsrm Pstrp, farmacisti, chimici e fisici di Parma e Piacenza, psicologi Emilia Romagna e biologi Nazionale), che con voce unanime sottolinea la necessità di restare presso il proprio domicilio al fine di limitare la diffusione del Coronavirus.

“Fatelo per voi, per i vostri figli, fratelli, genitori e nonni – esortano i presidenti degli Ordini delle professioni sanitarie piacentine-. Fatelo per i professionisti sanitari impegnati sul campo e ormai allo stremo delle forze, fatelo per poter tornare al più presto alle vostre attività. Rispettare le indicazioni e le ordinanze delle autorità – aggiungono – è un atto di responsabilità, la cura di noi stessi passa attraverso l’attenzione che abbiamo per l’altro. Non c’è più tempo: tutti siamo parte di questa battaglia, ciascuno di noi è chiamato alla responsabilità civile e alla tutela della vita”.

Infine un “profondo ringraziamento” ai sanitari impegnati sul campo: “E’ inutile dire che siete eroi, siete semplicemente medici, infermieri, tecnici e personale sanitario impegnati a dare il meglio di voi stessi. Grazie!”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza Provincia