A Vancouver

Piacentini all’estero. Cristina Gissi, tatuatrice in Canada: “Preoccupati”

19 marzo 2020

“Anche qui la gente inizia a preoccuparsi. A un chilometro e mezzo da dove abito io pochi giorni fa si è registrato il primo morto per Covid-19”. Cristina Gissi, trentasettenne di Castel San Giovanni, fa parte del novero di quei tanti italiani che in queste ore raccontano l’emergenza legata al Coronavirus dall’estero. Lei, che di professione è una tatuatrice, due anni fa si è trasferita a vivere a Vancouver, in Canada. Gissi racconta un film che pare la fotocopia, solo retrodatata di qualche settimana, di ciò che già è accaduto in Italia, quando il virus ha iniziato a spargersi.
L’intervista completa su Libertà

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Provincia