Nuove forze in aiuto ai carabinieri di Piacenza per l’emergenza in corso

21 Marzo 2020

Un nuovo ufficiale è stato destinato al comando provinciale dei carabinieri di Piacenza per rafforzare ulteriormente le misure di contrasto all’emergenza epidemiologica in atto. Il sottotenente Francesco Giovine avrà l’incarico di comandante della sezione operativa del nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Piacenza. L’ufficiale raggiungerà il reparto nei prossimi giorni, completando il quadro dei nuovi rinforzi in campo (complessivamente 17 militari).

RIDOTTA L’APERTURA AL PUBBLICO DELLE CASERME – Considerato il particolare contesto, il comando provinciale sta nel contempo adeguando anche l’attività di controllo del territorio, privilegiando l’impiego del personale nei servizi esterni e l’azione preventiva. A tal fine – data anche la minore delittuosità registrata in questo periodo e la possibilità di ricorrere al modello “denunce via web” – saranno ridotte (in via temporanea) le ore di apertura al pubblico delle stazioni dei carabinieri di tutta la provincia, destinando le risorse recuperate a consolidare il rispetto delle misure in atto.

CONTROLLI ANTISPACCIO – Le doverose attività a tutela della salute pubblica, oltreché dell’ordine e della sicurezza, proseguiranno pertanto con sempre maggiore impegno in linea con l’eccezionalità del momento, prestando particolare attenzione ai comportamenti dettati da furbizia e grave superficialità. Continuano infatti a registrarsi alcuni ingiustificabili violazioni alle attuali prescrizioni. Tra le trasgressioni più frequenti figurano gli episodi legati alla tossicofilia. Una decina di consumatori sono stati sorpresi durante la ricerca o il consumo, anche collettivo, di sostanze stupefacenti (eroina, cocaina ed hashish) nei comuni di Piacenza, Monticelli d’Ongina, San Giorgio e Castelsangiovanni.

EVASIONI DAGLI ARRESTI DOMICILIARI – Diverse denunce per varie inottemperanze, dopo che le attività di controllo sono state orientate verso i trasferimenti in bicicletta o a piedi. Tra questi, negli ultimi giorni figuravano anche persone evase dagli arresti domiciliari.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà