Iniziativa di un giovane

“Produco le mascherine con la stampante 3D”. Il ricavato in beneficenza

25 marzo 2020

“Fare la propria parte è essenziale”. A partire da questo presupposto, Filippo Baldini – disegnatore meccanico di professione – ha iniziato a produrre le mascherine protettive direttamente tra le mura domestiche, con l’ausilio di una stampante 3D. “Si tratta di dispositivi di sicurezza ideati da un giovane di Wuhan, che ho deciso di replicare per il nostro territorio. Le mascherine, formate da materiale di tessuto non tessuto, sono disponibili nella farmacia di Rivergaro attraverso un contributo benefico per i volontari della Pubblica assistenza”. La stampante 3D di Baldini ha già “sfornato” una decina di pezzi al giorno, ma presto – comunica il piacentino – la quantità verrà raddoppiata grazie a un altro dispositivo. “Queste mascherine – specifica – non sono a norma con la marcatura CE, ma rappresentano una valida alternativa in questo periodo di forte carenza sul mercato”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Val Trebbia