Temperature polari

L’inverno non se ne va, ancora vento e freddo. Neve sopra i 1.500 metri

26 marzo 2020

Il colpo di coda dell’inverno si è fatto sentire sia in pianura, dove le temperature sono drasticamente calate con sferzate di vento proveniente da est, sia in montagna dove alcuni fiocchi sono caduti imbiancando prati e boschi e il termometro è sceso abbondantemente sotto lo zero.

“Per la giornata di domani le permangono condizioni di instabilità sul settore orientale – si legge nella allerta meteo della Protezione civile Emilia Romagna -, dove si prevedono piogge che potranno dare luogo ad accumuli medi tra 15 e 25 mm nelle 24 ore. Sono previsti modesti innalzamenti dei livelli idrometrici. I fenomeni assumeranno un carattere nevoso soltanto nelle aree appenniniche superiori a 1.500 metri. Sulle aree del crinale appenninico si prevede una ventilazione moderata/forte (Beaufort 7/8, superiore a 60 km/h) con ulteriori rinforzi di raffica (Beaufort 9, superiore a 75 km/h), in attenuazione solo nelle ore pomeridiane e serali”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Provincia