Sindacato autonomo

Protezioni per gli autisti di Seta: Faisa Cisal: “In ritardo e inadeguate”

27 marzo 2020

“Mascherine inadeguate e distribuite ad un mese dallo scoppio dell’emergenza Coronavirus. Invitiamo Seta a predisporre urgentemente e distribuire altra diversa e adeguata fornitura, auspicabilmente di differente tipologia, fattura e qualità”.

E’ la richiesta che il sindacato autonomo Faisa-Cisal (Federazione autonoma italiana sindacale autoferrotranvieri), rivolge all’azienda di trasporto pubblico locale Seta.

“Dopo la beffa delle bombolette igienizzanti antibatteriche distribuite per la sanificazione dei bus, inefficaci contro il virus – si legge in un comunicato -, e di discutibili sistemi di igienizzazione degli stessi, preso atto della tipologia di mascherine distribuite ai dipendenti giovedì 26 marzo con grande ritardo e che in molti casi non risultano nemmeno indossabili, chiediamo che Seta distribuisca al più presto mascherine maggiormente efficaci”.

“Considerata la delicatezza e la problematica estremamente sentita dai lavoratori ed in particolare dai conducenti – concludono Faisa-Cisal -, chiediamo al Prefetto di Piacenza di farsi garante della questione”.

Il comunicato dei sindacati

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza Provincia

NOTIZIE CORRELATE