Filodrammatica Carella

“Ragas, ghé da sté in cà. I piasintëin i molan mia”. Video-messaggio in dialetto

27 marzo 2020

“Ragas, ghé da sté in cà. Parché sa si sti mia in cà ades, agnum po fora”. Anche la Filodrammatica Carella si è voluta unire ai tanti messaggi di speranza che i piacentini stanno recapitando in queste ore alla nostra redazione. Lo ha fatto, ovviamente, a modo suo, e cioè in dialetto.

Dalla massaia armata di mattarello che “minaccia” chi ha intenzione di infrangere le regole, invitando tutti a “fè di turtei, di anvei e di pisarei”, a due giovanissimi fratelli che, nonostante non possano più giocare a pallone al parchetto, non escono di casa “anche per proteggere i nostri nonni”.

Seguire le regole, ma con il sorriso. Questo l’appello che gli attori della Filodrammatica Carella rivolgono ai piacentini, lanciando anche una “sfida” alle altre compagnie dialettali della città: realizzare un proprio video, rigorosamente in dialetto, nel quale si invitano le persone a rimanere in casa. Il video-messaggio, della durata massima di un minuto e mezzo, lo si può inviare via via WhatsApp al numero 335.5438909: il contenuto sarà trasmesso nel corso del TG.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza Provincia