Hospice chiama, Piacenza risponde: donati i dispositivi di sicurezza

01 Aprile 2020

I piacentini hanno dimostrato ancora una volta il loro cuore grande e hanno risposto nel giro di pochi giorni all’appello lanciato dall’Hospice di Piacenza, rimasto sprovvisto dei dispositivi di sicurezza per il personale. Servivano subito 300 mascherine ffp2 e ffp3, 200 camici e mille mascherine chirurgiche. Si sono fatti avanti diversi benefattori e la fornitura è arrivata subito. Sergio Fuochi, presidente della Fondazione Iris ringrazia per la generosità dimostrata. “L’obiettivo è stato raggiunto, grazie a tutti e all’Ausl per l’impegno che sta dimostrando nei nostri confronti”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà