Emergenza

Unicoop, gli operatori: “Anziana di 101 anni dice di riconoscerci dagli occhi nonostante le mascherine”

1 aprile 2020

“I nostri ospiti stanno tutti bene. Lo dico con le dita incrociate, ma anche con la consapevolezza che non abbiamo perso un solo attimo di tempo dal 21 febbraio quando è scoppiata l’emergenza Coronavirus e che non abbasseremo la guardia fino a che le cose non torneranno normali”. E’ Valentina Suzzani, da meno di un anno Presidente di Unicoop, a fare il punto della situazione della cooperativa sociale piacentina specializzata nella gestione di servizi socio assistenziali ed educativi.

Nelle cinque strutture di Unicoop sono ospitate circa 120 persone tra anziani e disabili e molti di più sono seguiti dai servizi di assistenza domiciliare. Pochi giorni fa, in collaborazione con l’Azienda Usl, è partito a Cortemaggiore un nuovo servizio denominato Covid 3 per 23 ospiti dimessi dagli ospedali, in via di guarigione e con necessità assistenziali.

“Quando è scoppiato tutto, il 21 febbraio, siamo scattati sull’attenti –prosegue la presidente- e abbiamo predisposto procedure precauzionali per la sicurezza di ospiti ed operatori implementate già da domenica 23 febbraio”.
I 13 nidi e tutti i servizi di assistenza all’integrazione scolastica per alunni con disabilità sono chiusi da decreti governativi mentre per i due Centri Diurni anziani si è concordato da subito la chiusura col Comune di Piacenza. “Con il sindaco di Piacenza ci siamo immediatamente intesi sulla necessità di chiudere anche i Centri Diurni per anziani, in particolare quello del Facsal collocato all’interno della omonima Casa di Riposo.

La metà degli operatori è a casa dal lavoro e Unicoop per loro e per una parte dell’organizzazione generale ha chiesto la cassa integrazione. “Risposte al momento non ce ne sono ancora ma siamo fiduciosi dell’accoglimento. Tutti gli operatori d’ufficio sono in modalità smartworking da oltre tre settimane: “Voglio dire che se fin qui abbiamo resistito – conclude Valentina Suzzani- è perché ogni operatore ha tirato fuori tutta la propria capacità professionale, la grinta e l’impegno necessario”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza