“A Piacenza si punta sugli ambulatori, il drive-through non serve”

02 Aprile 2020

“A Piacenza si è fatta una scelta diversa dal drive-through: dal 19 marzo sono attivi diversi ambulatori per eseguire i tamponi utili a stabilire se, alla fine del periodo di isolamento, una persona non è più contagiosa. Il servizio è gestito da medici, assistenti sanitari e infermieri”. E’ questa la replica della Regione Emilia-Romagna ai consiglieri regionali Valentina Stragliati e Matteo Rancan (Lega) che avevano chiesto il motivo per cui nella nostra città non siano partiti gli esami drive-through, ovvero i tamponi da Covid-19 effettuabili direttamente in auto.

“Attualmente sono disponibili tre punti sul territorio, a Piacenza, Fiorenzuola e Borgonovo – spiega la Regione – che possono effettuare complessivamente circa 300 tamponi ogni giorno, in linea con la capacità di refertazione massima che attualmente il Laboratorio analisi di Piacenza riesce a gestire quotidianamente”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà