Provoca un incidente, si chiude in casa e prova togliersi la vita: salvata

04 Aprile 2020


Prima ha provocato un incidente schiantandosi contro un’auto in sosta, poi si è chiusa in casa e ha provato togliersi la vita. Ma il lavoro congiunto di polizia e vigili del fuoco, nonché le tempestive chiamate di due cittadini, hanno permesso di salvare una donna di 36 anni originaria dell’Ecuador.
Tutto è accaduto questa notte: un residente della zona di via Vitali ha sentito il rumore di uno scontro tra due auto e si è affacciato alla finestra. Qualcuno era finito contro la sua vettura ed era scappato. E’ sceso ed ha seguito la scia di liquido lasciato dall’altra auto, giungendo di fronte a una palazzina. Ha quindi chiamato la polizia, che è giunta sul posto in pochi minuti, allertata anche da un’altra telefonata: una ragazza aveva avvisato la questura che una sua amica aveva manifestato l’intenzione di togliersi la vita. Era la stessa guidatrice dell’auto pirata, preoccupata delle possibili conseguenze.
Grazie all’intervento dei vigili del fuoco, è stata aperta la porta finestra del suo appartamento posto al primo piano, gli agenti sono riusciti a entrare e hanno trovato la donna a terra, con in mano un coltello e alcune ferite alle braccia. La straniera è stata soccorsa dai mezzi del 118 e portata in ospedale, dove è stata medicata.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà