Castell'Arquato

Suore Maestre di Santa Dorotea: sei religiose morte per il Coronavirus, due ricoverate

8 aprile 2020

Un durissimo colpo per l’Istituto di Santa Dorotea di Castell’Arquato, delle 15 suore che fino a due settimane fa erano presenti ne sono rimaste sette. Sei sono decedute a causa del Coronavirus e due sono ricoverate a Piacenza. “Un dramma ha colpito la nostra comunità religiosa e civile – ha commentato tristemente il parroco don Giuseppe Rigolli – le suore sono oggi in isolamento, stanno osservando la necessaria quarantena. Sono assistite da una dottoressa e, nonostante nessuno possa entrare da loro, tante persone telefonano e chiedono se hanno bisogno di aiuto. Si sentono quindi amate, in questo momento di estremo dolore, da tutta la collettività”. Anche il vescovo Gianni Ambrosio ha telefonato loro sia per portare il cordoglio della Diocesi, sia per trasmettere qualche parola di consolazione.

Le religiose sono tutte molto amate in paese, sia per quello che hanno fatto nel corso degli anni passati gestendo il collegio e l’asilo, sia per quello che tutt’ora offrono alla comunità arquatese: il servizio di catechismo ai ragazzi e la distribuzione della Comunione, ogni domenica, durante la messa. Assistono anche diversi ammalati e sono da sempre molto bene inserite nella comunità. Sono scomparse una dopo l’altra suor Pace, suor Gennara, suor Graziella, suor Rosa che era la superiora, suor Laurenzia, superiora emerita e suor Luisa. In ospedale a Piacenza sono ricoverate suor Rosita e suor Ornella.

Nello scorso mese di settembre, durante la Festa di Santa Croce, erano tutte presenti e suor Stefania aveva ricevuto una targa ricordo per il suo 50esimo anniversario di professione religiosa, mentre suor Laurenzia, purtroppo una delle scomparse dei giorni scorsi, la targa per il suo 70esimo di professione religiosa. Anche il sindaco Giuseppe Bersani esprime dolore per questa situazione: “Le ultime notizie che ho potuto raccogliere, sulla loro salute, sono abbastanza positive e sembra che la situazione possa migliorare. Come amministrazione siamo disponibili a portare tutto il sostegno possibile e, parlando a nome di tutta la popolazione, siamo vicini e capiamo il grande dolore che stanno provando. Le suore di Santa Dorotea sono da sempre un punto di riferimento per ogni arquatese”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Provincia