Forno crematorio, ok alla deroga: “Potrà operare per ventiquattr’ore giorno”

10 Aprile 2020

Il sindaco Patrizia Barbieri ha autorizzato l’operatività del forno crematorio di Piacenza per ventiquattr’ore al giorno, senza sosta. La richiesta era stata avanzata nei giorni scorsi dal gruppo Altair – gestore privato dell’impianto – per far fronte alla pesante situazione di decessi in seguito all’epidemia da coronavirus.

L’ordinanza del primo cittadino, inoltre, consente al tempo mortuario di via Portapuglia di eseguire le cremazioni dei defunti anche nei giorni prefestivi e festivi, fino a un mese dopo il termine della fase emergenziale da Covid-19. “Fermo restando il rispetto di tutte le norme di igiene, sicurezza e ambientali – prosegue il provvedimento del sindaco – sono consentite soluzioni tecniche per ciascuna cremazione che abbrevino i tempi di esecuzione accelerando l’ignizione del feretro (anche in deroga alle vigenti prescrizioni)”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà