Qualche “scena muta” o improbabili scuse: piacentini disciplinati nella giornata di Pasqua

12 Aprile 2020


Intensificati i controlli sul territorio della questura di Piacenza nel giorno di Pasqua finalizzati alle verifiche del rispetto delle misure anti contagio da Covid-19 con anche un posto di blocco effettuato sulla Statale 45 nei pressi di Settima.

“Questo per scongiurare che i cittadini potessero andare nelle seconde case o recarsi a pranzi di famiglia – spiega il capo di gabinetto della questura Filippo Sordi Arcelli Fontana -. Ricordo infatti che anche oggi bisogna rimanere nelle proprie abitazioni se non uscire per i motivi previsti dal decreto del Governo”.

Il bilancio dei controlli evidenzia un buon rispetto delle regole da parte dei piacentini. “Sono state controllate numerose auto. Abbiamo purtroppo riscontrato alcune violazioni, ma la stima che possiamo fare è che la maggior parte delle persone sta rispettando le regole imposte in questo momento storico”. Poche quindi le multe a persone che hanno cercato di giustificare la violazione con improbabili spese a Pasqua o con “scene mute” davanti ai rappresentanti delle forze dell’ordine.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà